Category Archives: Collaborazioni

FESTA DI FINE ANNO CAMBIAPIANO/NANAY

SABATO 16 GIUGNO

DALLE 17:30

Giardini Persiani Nuccitelli

 

Per il terzo anno consecutivo Cambiapiano chiude i suoi corsi e festeggia l’arrivo dell’estate insieme all’Associazione Nanay.

Ci vediamo dalle 17:30 in Piazza Persiani Nuccitelli per un brindisi, un apericena genuino e tante iniziative…

 

Alle 18:00 Balyayoga (yoga per bambini) con Martina Morales

Alle 18:30 Laboratorio di maglia semplice per grandi e piccoli

Alle 19:00 Reading sulla Cura del sé a cura delle Associazioni Cambiapiano e Nanay, feat. Roberto Fega

Alle 20:00 Concerto jazz con il Lenny’s Quintet

Alle 21:00 Spettacolo di clownerie e fuochi con Flooriloop 

 

e poi angolo erboristico-olistico dove provare il gioco degli odori ed acquistare tanti prodotti fatti in casa, spazio bimbi mercatino del baratto per scambiare abiti ed accessori.

 

Vi aspettiamo!!!

24 Giugno_Laboratorio di Saponificazione naturale

Seconda esterna del percorso Cura del sé che Cambiapiano, Nanay e Zaziè nel metrò hanno portato avanti questo autunno-inverno. Dopo il grande riscontro dell’incontro di maggio, torniamo a La Pancho Villa, in Sabina, per continuare a dar linfa a percorsi di auto-formazione, all’insegna della condivisione e del mutualismo.

DOMENICA 24 GIUGNO 2018

Alla colazione alla merenda e al pranzo ci pensiamo noi!

PROGRAMMA DELLA GIORNATA:

ORE 10:

Laboratorio di saponificazione naturale a cura di Biljana

Spazio bimbe e bimbi

ORE 13:

Pranzo vegan-vegetariano con prodotti genuini

ORE 15.30:

Passeggiata erboristica: ri-conosciamo l’iperico

ORE 17:

Serena curerà una sessione di Yoga e meditazione al torrente

ORE 18.30:

Merenda e preparazione per il rientro a Roma

COSTI
Il rimborso previsto per la partecipazione a
l laboratorio, alla passeggiata, alla sessione di yoga e ai pasti è di 35
Studenti e disoccupati 25€
Per quelli che non volessero partecipare alla passeggiata e ai laboratori e vengono solo per godersi i nostri manicaretti e l’area relax 15€
Bambini gratis

per prenotare scrivete a spazionanay@gmail.com o a cambiapiano@gmail.com

Passeggiata Naturalistica di raccolta erbe e Fiori di Bach

A conclusione del percorso Cura del sé che Cambiapiano, Nanay e Zaziè nel metrò hanno portato avanti questo autunno-inverno,come promesso, abbiamo organizzato un’escursione presso La Pancho Villa, in Sabina.

Alla colazione alla merenda e al pranzo ci pensiamo noi!

PROGRAMMA DELLA GIORNATA:

ORE 9:

Arrivo preso La Pancho Villa e colazione

ORE 10:

Partenza per la passeggiata di riconoscimento e raccolta di piante officinali e commestibili a cura di Valentina e di riconoscimento e solarizzazione di alcuni Fiori di Bach a cura di Annalisa e Bjiliana. Gli interessati dovranno portare con sé: un sacchetto o un cestino, forbicine, barattolini di vetro, una bottiglia per l’acqua da usare solo per la solarizzazione dei fiori.

ORE 14:

Rientro e pranzo presso La Pancho Villa.

ORE 15:

A seconda delle vostre attitudini e preferenze abbiamo attivato una serie di attività:

LABORATORI: Con le erbe e i fiori raccolti prepareremo delle tinture madri e altre preparazioni erboristiche brevi. Gli interessati dovranno portare barattolini di vetro puliti, pestelli e mortai.

AREA RELAX: Sabrina offrirà delle sedute brevi di massaggi su sedia ergonomica e per chi vorrà sarà possibile fruire di una consulenza floriterapica gratuita

ORE 17:

Serena curerà una sessione di Yoga e meditazione

ORE 18.30:

Merenda e preparazione per il rientro a Roma

COSTI
Il rimborso previsto per la partecipazione alla passeggiata, ai laboratori e ai pasti è di 30€
Studenti e disoccupati 25€
Per quelli che non volessero partecipare alla passeggiata e ai laboratori e vengono solo per godersi i nostri manicaretti e l’area relax 15€
Bambini gratis

ABBIAMO GIÀ RAGGIUNTO IL NUMERO MINIMO DI PARTECIPANTI…QUINDI AFFRETTATEVI PER GLI ULTIMI POSTI DISPONIBILI!!

per prenotare scrivete a spazionanay@gmail.com o a cambiapiano@gmail.com

INTENSIVO DI QI GONG – LA RAGAZZA DI GIADA

Il Qi Gong è la disposizione a lavorare con l’Energia. È un auto-allenamento del corpo e della mente che rafforza la capacità di prevenire le malattie e l’invecchiamento, proteggendo e rafforzando la propria salute. Il Qi Gong comporta la pratica regolare di “forme” rappresentate da movimenti, tecniche di respiro e meditazione che, associate ad uno adeguato stile di vita, purificano il corpo e la mente dalle tossine preparandoli a ricevere il naturale flusso di energia vitale. La Ragazza di Giada aiuta a purificare il sangue e il fegato; ideato per le diverse fasi vitali della donna (ma utile anche agli uomini) è di grande ausilio nelle disarmonie ormonali, micropolicistosi ovarica, endometriosi, sindrome premestruale e per tutti i disturbi del climaterio. Nel corso dell’incontro è prevista la pratica di una tecnica di automassaggio, una meditazione e brevi forme utili per il sistema immunitario.

 

— Emanuela Bigiarini ginecologa e omeopata, ho studiato MTC e Qi Gong avendo la fortuna di seguire gli insegnamenti del Dr. Liu Dong e di Master Liu He. Si è occupata di assistenza domiciliare al parto e utilizza terapie non convenzionali nella pratica clinica.

Piantata in asso: monologo su Arianna

Progetto Anemofilia Teatro presenta
PIANTATA IN ASSO
Monologo sul mito di Arianna

Finalista del premio F.U.I.S. 2017 (Federazione Unitaria Italiana Scrittori)

Venerdì 9 marzo
alle 21.30
Ingresso 5 €

Il monologo è preceduto da una conferenza sui simboli di questo mito.

con Laura Giallombardo
testo di Silvia Pietrovanni
musiche di Daniele Fusacchia
eseguite da Luisa Pellegrini e Ernesto Ranfi

L’espressione “piantare in asso” nasce dall’abbandono di Arianna sull’isola di Nasso da parte di Teseo. Che cosa “pianta” Arianna a Nasso? Che cosa si accorge di aver abbandonato e che cosa si accorge di voler seminare? Il monologo segue i “fili” narrativi di Arianna, per ogni filo la protagonista tesse un racconto poetico.
Il monologo è preceduto da una breve conferenza sui significati e i simboli connessi al mito di Arianna, Teseo e il Minotauro.

Note di regia
Una luna: se la volti può diventare un monte, corna di toro, una barca, o una culla. Partire dalla luna per creare mondi: luna che cala dopo aver assaporato la pienezza dell’incontro, luna che risorge dopo aver incontrato la sua ombra. Fili: di discorsi, fili di trame che si annodano, si intrecciano, si spezzano; per ogni filo che viene dipanato una storia prende (l’)anima, i fili tirati creano un labor intus, un lavoro interiore che coinvolge anche lo spettatore e lo invita a guardarsi dentro. Un monologo pieno di voci: a rispondere ad Arianna tracce di suoni che si fanno musica, sospiro, lamento, estasi, nell’attesa di un nuovo inizio che sia ebbrezza, tumulto, menade, Dioniso.


Laura Giallombardo. Si avvicina alla recitazione attraverso un corso di teatro all’Università Paul Valery di Montpellier. Si diploma presso la scuola di recitazione Teatro Azione di Roma e continua la formazione frequentando laboratori diretti da Giancarlo Fares, Maria Smaevich e Nicolaj Karpov, Chiara Guidi, Fabiana Iacozzilli e Ramona Nardo, Yves Lebreton. Laureata in Scienze Politiche, si occupa di Progettazione nel settore artistico e culturale

Silvia Pietrovanni. Nel 2010 inizia a scrivere per il teatro e fonda il progetto “Anemofilia”. Il suo primo testo Bada-mi vince il Premio Borrello/Etica in atto nel 2010 ed è pubblicato nel 2013 dall’editore Progetto Cultura. Nel 2014 si classifica seconda al Premio di drammaturgia delle Biblioteche di Roma con il testo La vertigine e l’abisso della bellezza. A maggio 2014 il testo H2SO4:la vita che vuoi è la sola che avrai? viene premiato al Salone del Libro di Torino come testo vincitore del Premio InediTo 2014, e nel 2015 è premiato al Teatro Argentina come secondo classificato al premio Donne e Teatro. Nel 2015 il racconto Herbarie tratto dall’omonimo spettacolo teatrale vince la terza edizione del Premio “Streghe di Montecchio” ed è pubblicato dall’editore Fefè nel terzo volume di Streghe d’Italia. Il racconto Autodeterminare è finalista del premio “Scrivere donna 2015”ed è pubblicato dall’editore Neos. Nel 2017 il monologo Piantata in asso è finalista al premio Fuis (Federazione Unitaria Italiana Scrittori). Lavora come libraia e tiene corsi di erboristeria in Italia con il nome di fitocomplessa.

Luisa Pellegrini. Organettista e flautista nell’Orchestra Malancia e organettista del gruppo musicale Quinto Quarto Trio +, che esegue un repertorio di musiche d’ autore, composte da Daniele Fusacchia e arrangiate dal trio. Con il Trio ha collaborato, alla realizzazione di letture musicate e di spettacoli teatrali, con musiche originali dal vivo. Ha inoltre partecipato come organettista alla esecuzione della colonna sonora degli Epsilon Indi del film “Per amor vostro” di Giuseppe Guadino.

Ernesto Ranfi. Suona nel Quinto Quarto trio+ e nell’Orchestra Malancia, insieme hanno di recente suonato per il gruppo Epsilon Indi nella colonna sonora del film” Per amor vostro”, del regista Giuseppe Gaudino, il Quinto Quarto trio ha come repertorio le musiche del co-fondatore del gruppo stesso, Daniele Fusacchia. Fa inoltre parte del trio jazz Snap no sax che ha un repertorio di musiche originali.

Hanno collaborato al progetto Sarah Paroletti per le coreografie, Giulia Vannicola per la scenografia.

Risuona con Om

Risuona con OM

25 Febbraio 2018 – ore 19.15

OM è il suono universale della creazione, la vibrazione più alta e pura che esiste.

L’OM Chanting è una pratica di gruppo gratuita che utilizza il potere di trasformazione dell’Om per attivare il potenziale di auto-guarigione dei partecipanti e purificare l’ambiente circostante per 2 chilometri.

  • Trasforma la negatività in energia positiva
  • Sostiene il tuo benessere emozionale, mentale e fisico
  • Sviluppa più amore, gioia e pace per il mondo

Dimenticata nel corso del tempo, questa antica tecnica di guarigione di gruppo è stata reintrodotta dai Maestri spirituali Paramahasana Vishwananda e Mahavatar Babaji per sostenere la Terra e l’umanità in questa epoca di necessità.

La partecipazione è a offerta libera.

 

Info e prenotazioni: 349.3695039

Collaborazione con MuSa (Musica Sapienza)

MUSA

1-Concerto inaugurale MuSa                 20 dicembre 2007                     Aula Magna del Rettorato

Maestro Sostituto

2- I giovedì della MuSa                         29 maggio 2008, ore 18.30         MuSa Classica

Pianoforte: Massimo Gervasi
Clarinetto; Francesco Chiapperini

Johannes Brahms

Sonata op.120 Nr. 2 in mi bemolle maggiore per clarinetto e pianoforte

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.


– Allegro amabile
– Allegro appassionato
– Andante con moto
– Allegro

 

3 – MuSa Classica                             3 luglio 2008 ore 21.00                     Aula Magna  inaugura “Un’Estate alla Sapienza”

’Opera da Tre Soldi di Brecht – Weill
maestro collaboratore

4 –I giovedì della MuSa          4 dicembre 2008 – ore 18.30             MuSa Classica
Pianoforte: Massimo Gervasi , Alessandro Viale
Maurice RavelMa mère l’Oye, per pianoforte a quattro mani

5- MuSa in concerto              22 dicembre 2008 – ore 10,00         Auguri e riconoscimenti alla carriera

Maestro Sostituto

6 – I giovedì della MuSa       26 marzo 2009 – ore 19,00                 Antica e nuova Musa in concerto
Live electronics

7 – Concerto MuSa                15 aprile 2009 – ore 20.30  Aula Magna del Rettorato
Live electronics

8 –Concerto MuSa                    16 maggio 2009              MuSa Classica e MuSa Jazz per la Notte dei Musei

Live electronics

9 Concerto MuSa Classica e Coro di Fisica 20 maggio 2009  per il decennale dalla morte di Massimo D’Antona
Live electronics

10 – Black & White MuSa Orchestra     28 maggio 2009 – ore 19.00
Coordinatore artistico

11 –Concerto di Musa                          3 febbraio 2010

in occasione della mostra “Le radici del sapere antico”
Pianoforte

Ravel  jeux d’eau

12 -I giovedì della MuSa                  4 febbraio 2010           Il concerto del Mare

Pianoforte

Ravel

jeux d’eau


13 –I giovedì della MuSa              giovedì 18 marzo 2010
Violino Daniele Gorla
Viola Antonio Casablanca
Pianoforte Massimo Gervasi

Wolfgang Amadeus Mozart
Kegelstatt-Trio K. 498

Max Bruch
Stücke N.1 -2 op 83

Robert Schumann
Märchenerzählungen op 132

14 –I giovedì della MuSa            sabato 15 maggio 2010  Concerto inaugurale MuSa per la Notte dei Musei
’Opera da Tre Soldi di Brecht – Weill
Tastiere

15 –I giovedì della MuSa    Giovedì 27 maggio 2010     Black & White MuSa Orchestra… giocando con i suoni

coordinamento gruppo MuSa Black&White