Arte della parola

Venerdì 30 Novembre ore 20,30-22,00

Primo incontro gratuito

 

Corso annuale di Arte della parola

Quando le parole diventano immagini

Con Antonella Mottin e Silvia Giorgi

Un incontro incentrato sulla scoperta e l’esplorazione della Parola è sempre un’occasione speciale per accorgerci di come i suoni che usiamo per parlare sono molto più di un codice per convogliare pensieri e emozioni

ll piano di studi si fonda sui principi portati da Rudolf Steiner e Marie Von Sivers, diffusi in Inghilterra da Peter Bridgmont, voice trainer presso il Globe Theatre di Londra e fondatore della Chrysalis Theatre Acting School e per la prima volta in Italia da Paolo Giuranna, Maria Lucia Carones e Claudio Puglisi.

La parola non è solo un mezzo di comunicazione e veicolo di contenuti ma, attraverso un esercizio consapevole, può diventare ritmo vivente, movimento organico, portatore dell’elemento artistico.

E’ indispensabile imparare a riconoscere bene la differenza di una parola ben detta ma morta, senza risonanza, schiacciata, e una parola che si vibrante di vitalità come una lancia scagliata da mano sicura che, descrivendo una parabola perfetta, va a colpire nel segno.

Quando l’artista prenderà possesso del suo strumento, comincerà propriamente a suonare, plasmando ogni singola parola, dando giusto valore al verso, e comporrà artisticamente l’insieme del pezzo da eseguire. Qui entra in gioco lo stile, che costituisce la fisionomia particolare, quindi l’individualità di un’opera, e permette all’artista di immergersi nel carattere specifico della lirica, dell’epica, e dell’arte drammatica.

PROGRAMMA

Esercizi per prendere coscienza dello spazio

come risonanza e conformare voce e parola nella corrente del respiro,

Esercizi di conformazione fonetica – comprendere la posizione interna dell’organismo della parola

(lingua, denti, palato, labbra) per il rilascio dei suoni vocalici e consonantici,

Esercizi di articolazione – come dominare la corrente del respiro e far fluire l’aria senza impedimenti attraverso l’organo della parola,

Studio su i sei gesti o manifestazioni del linguaggio,

Esercizi di carattere recitativo preparatori per lo stile epico, lirico e drammatico. Studi su narrazioni, poesie , fiabe ,dialoghi e scene della drammaturgia classica e contemporanea.

SILVIA GIORGI

Attrice, regista, docente e socia di ARPA (Artisti riuniti della Parola ) di Roma

Diplomata presso l’Accademia di Arte della parola e Arte Drammatica di Dornach, Goetheanum, Basilea, attualmente insegno Arte della Parola e Arte Drammatica presso:

Mat – Compagnia Tetraedro; Corso Triennale di Formazione per Insegnanti di Scuola Warldorf dell’Associazione Pedagogica Steineriana di Roma – Il Giardino Dei Cedri; Gruppo di recitazione Via Vasto/Milano – Associazione Arthmos

Collaboro con l’ONG MusicaEuropa per la realizzazione di produzioni internazionali di teatro e musica. Ho lavorato in campo pedagogico e ha realizzato varie produzioni teatrali, dal teatro ragazzi a spettacoli di prosa e narrazione e teatro danza.

Ho seguito vari seminari di recitazione professionale presso OThiasos, Il PATS (Teatro Studio), la Mama Umbria di NewYork e Spoleto e seguito incontri di formazione e perfezionamento tra i quali con Laura Curino Michael Knapp e Raul Iaiza.
Ho lavorato come attrice con il gruppo di teatro OThiasos Teatro Natura, che promuove la relazione artistica tra il teatro e lo spazio naturale come forma di educazione alla relazione con la natura e il territorio. Con Sista Bramini ha seguito un ciclo di seminari sulle tecniche di narrazione “Quando l’estro mi spinge a narrare” e con Francesca Ferri un ciclo di laboratori su canti e polifonie tradizionali con interventi di Dessislava Stefanova (London Bulgarian Choir).
Dal 2001 conduco corsi annuali di teatro e arte della parola, laboratori per adolescenti e bambini delle scuole elementari e medie e progetti per il Comune di Roma.
Tra gli ultimi spettacoli realizzati come regista:Ipaziada Mario Luzi con L’associazione ARPA Concerto per corpi in rivolta –spettacolo di teatro danza vincitore del bando Assemblaggi Provvisori 2016- S.P.E. Lo scompiglio- Lucca – Stella Black con Paola Casale per il teatro Tordinona – Diario di Eva da Mark Twain con le musiche di Fabio Porroni- Sole Luna eTalia da “Lo cunto de li cunti” di G.Basile  e Terra Felix, promossi dal Consolato Generale di Germania a Napoli e Le due lune, da ” Le mille e una notte” in collaborazione con il gruppo di arte della parola di Roma A.R.P.A.
Direttrice artistica per la Rassegna NarrAzioni 2016/17/18 presso il MAT di Viterbo, ho partecipato all’ideazione di “Sacri Suoni” 2011, progetto promosso dalla Provincia di Roma, con la regia teatrale di HùrumTeatro in collaborazione con MusicaEuropa, e dal 2014 ho collaborato per la realizzazione di tre rassegne del Teatro di Paglia presso Castel di Guido

ANTONELLA MOTTIN –

Logopedista, artista della Parola e insegnante, attrice, sono nata e cresciuta a Roma da genitori veneti.

Ho scoperto il teatro nel 1993 frequentando vari seminari di teatro sperimentale, urbano e di strada e partecipando negli anni successivi a vari spettacoli e programmi ispirati a poesie e racconti. Grazie al desiderio di avvicinarmi al teatro cosiddetto classico e alla formazione attoriale più accademica mi sono diplomata nel 1998 all’Accademia d’Arte Drammatica della Calabria, dove ho incontrato l’Arte della Parola. Questo nuovo percorso mi ha portato in Inghilterra per dedicarmi all’arte del racconto e della poesia, oltre all’arte drammatica, all’Artemis School of Speech & Drama, dove mi sono diplomata con “distinction” nel 2002.

Dopo aver fatto parte di alcune compagnie internazionali sono tornata in Italia; ho continuato l’avventura teatrale e ho insegnato Arte della Parola alla scuola di arteterapia Stella Maris di Bologna.

Mi sono poi sempre più interessata all’aspetto terapeutico del linguaggio e della parola, approfondendo l’Arte della Parola terapeutica e infine nel 2013 laureandomi in Logopedia. Da allora mi sono principalmente dedicata alla terapia.

Dal 2015 sono parte del gruppo Drammi Mistero di Roma che mette in scena i drammi creati da Rudolf Steiner.

Dal 2016 insegno Arte della Parola per il corso di formazione in Counselling biografico sulla base dell’Antroposofia dell’Associazione Arte dell’Io e Umanità di Verona.